18 Luglio, 2024

Serie A Final Eight 2019: il preview di Vanoli Cremona-Virtus Bologna

Serie A Final Eight 2019: il preview di Vanoli Cremona-Virtus Bologna
Photo Credit To Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Come fosse una serie playoff, Cremona e Virtus si ritrovano di fronte a meno di una settimana dall’ultima volta.

Fin qui nei 2 scontri di campionato la banda si Sacchetti si è rivelata indigeribile per i bianconeri in incontri fotocopia, in scia tra varie fatiche per 35’, asfaltati negli ultimi 5’, il -18 casalingo ed il recente -17 al PalaRaggi son lì a dimostrarlo.

Ma la Coppa Italia è un mondo a sè, come ha dimostrato la Segafredo proprio contro la montagna Milano in una partita condotta a lungo resistendo alle folate dei campioni d’Italia, cedendo solo ne finali 15” quando tutto pareva già terminato.

Cremona approda alla semifinale dopo un’affermazione con Varese dove ha dimostrato capacità di condurre sempre e con facilità, guidata da un Travis Diener che pare negare la data di nascita, superbo nell’armare il braccio del compagno meglio piazzato e più a fuoco, vedi Saunders e Crawford.

La Vanoli è sì corta, ma porta in dote un’euforia che cancella molte tossine, certo che la mossa vincete di Sacripanti contro l’A|X potrebbe avere di nuovo un senso, Cournooh a svellere la luce di James riproposto contro Diener.

L’ex Cantù è uscito coi crampi, un male recuperabile, ma va compreso a livello atletico se in grado di tornare a quel tono appena tornato a giocare dopo l’infortunio alla caviglia.

La Virtus è stata lucida nel perseguire il proprio piano partita, picchiando Milano in area dove i centri scarseggiavano, non è un demerito aver approfittato dell’assenza dell’atletico Tarcewzski e del dominante Gudaitis, Cremona ha nel ruolo il solo Mathiang, basilare sarà non accettare il gioco avversario, aver pazienza di trovare la strada anche quando le cose non andranno come voluto.

Poi ovvio che la vita passa da Tony Taylor, con lui in palla i traguardi paiono tutti aperti, senza una sua prestazione di alto profilo la notte tende a scendere su tutta la squadra quando il livello della tenzone sale.

Il play di Sleepy Hollow ha nelle gambe i 32’ di Milano, potrà trovare se non fiato almeno energie da iniziative di Punter che giovedì per problemi di falli ha più guardato che giocato.

Entrambe le formazioni dovranno scegliere uno straniero da escludere dalla semifinale, ultimamente Cremona parcheggia Demps, la Virtus ha lasciato fuori Kravic e non impiegato oltre modo Qvale, Sacripanti dovrà di nuovo definire come andare per avere la migliore arma in faretra e tenere a posto lo spogliatoio.

La partita sarà trasmessa in diretta dalle ore 18:00 su Rai Sport e Play, oltre che su Eurosport 2 e Player.

Luca Cocchi

About The Author

Related posts