17 Luglio, 2024

La Neupharma domina il primo quarto poi cede: Fabriano festeggia una netta vittoria

La Neupharma domina il primo quarto poi cede: Fabriano festeggia una netta vittoria

La Neupharma cade in casa della Janus Fabriano e allunga a tre gare la striscia di ko consecutivi. A caccia di una vittoria esterna, la Neupharma si presenta in terra marchiagiana per affrontare la Janus Fabriano dell’emilianissimo coach Federico Grandi. Coach Regazzi opta per uno starting five composto da Morina in cabina di regia, Balciunas e Magagnoli a completare la line up di esterni, Chiappelli ed Ohenhen nel pitturato.


Il primo canestro della gara è di Gioacchino Chiappelli, che muove il punteggio iniziale. La Virtus parte forte, beneficia dei tanti errori al tiro dei marchigiani e – grazie alle quattro triple consecutive di Barattini, Magagnoli e Balciunas (2) – piazza il primo break portando i gialloneri sul 7-14 al 6’ costringendo coach Grandi al primo time out. Fabriano rientra sino al -2 (14-16) prima che il tecnico a Giombini e la tripla di Balciunas fissino il parziale del primo quarto sul 14-20 in favore della Neupharma. Dalla prima mini sosta Fabriano esce letteralmente tarantolata, chiudendo con la tripla di Granic un parziale di 7-0 che permette il sorpasso sul 20-21 in appena 120’’ di gioco. Coach Regazzi, con il breack che si allunga sino al 12-0 (26-20) è costretto a chiamare un minuto di sospensione. La tripla di Morara permette alla Virtus di chiudere l’emorragia (26-23), prima che lo scatenato Stanic riporti con una tripla in transizione Fabriano sul 31-25. Granic e Centanni, nel secondo tempo diventano immarcabili, e la Virtus pare sciogliersi: Barattini in penetrazione chiude un break iperioso di 26-7 che permette ai locali l’allungo sino al 40-29 che manda le squadre negli spogliatoi.

L’attacco bello e produttivo del primo resta inceppato anche nel terzo parziale: Fabriano allunga sino al 58-35 (+23) a 2’ dall’ultimo mini intervallo. La tripla di Chiappelli permette una reazione che non impedisce a Fabriano di chiudere il terzo parziale sul 61-38. Nell’ultimo parziale la Janus Fabriano tocca il 69-46 con il gioco da tre punti di Giombini a 6’ dalla sirena conclusiva. Il resto è puro “garbage time”: per la Neupharma l’amarezza di aver giocato solamente 10’ su 40’ ad altissimo livello, per poi incepparsi inspiegabilmente, chiudendo la gara con il punteggio di .
Prossimo impegno in calendario, è il derby del “Pala Ruggi” – Domenica 5 Novembre alle ore – contro la Raggisolaris Faenza.


Janus Fabriano-Virtus Neupharma Imola 79-57
(14-20; 40-29; 61-38)
Janus Fabriano: Centanni 19, Stanic 12, Gnecchi 2, Granic 22, Bedin 7, Negri 5, Cassetti, Rapetti, Bandini 5, Romagnoli, Rapini, Giombini 5. All. Grandi.
Neupharma Imola: Vannini, Aglio 5, Morara 5, Masciarelli 8, Alberti 3, Morina, Barattini 7, Magagnoli 5, Balciunas 9, Ohenhen 4, Chiappelli 11. All. Regazzi.

Post source : Enrico Bonzanini Area Comunicazione - Virtus Imola (www.virtusimola.it)

About The Author

Related posts