18 Luglio, 2024

Virtus di forza a Vicenza: si rompe il maleficio

Virtus di forza a Vicenza: si rompe il maleficio

“Pala Città di Vicenza” – A caccia di una vittoria “scaccia spettri”, la Virtus Neupharma Imola si presenta in terra veneta con un quintetto composto da Barattini in cabina di regia, Balciunas, Magagnoli, Chiappelli ed Ohenhen a completare lo starting five iniziale.


Dopo cinque minuti di equilibrata e divertente schermaglia, la Neupharma coglie il primo vantaggio grazie al vincente contropiede di Barattini (7-9). A tentare il primo “strappo” è Balciunas: dopo l’appoggio di Morara per il 13-15, la mano calda lituana si infuoca e permette il primo vero allungo della gara con 5 punti messi a referto in poco meno di 20’’ per il 13-20 a 2’’ dalla prima sirena. Terenzi, il più attivo nella Civitus, riavvicina i veneti dalla linea della carità, mandando le due squadre al primo mini riposo sul 19-22. La tripla di Brescianini permette il contro sorpasso al 12’ (25-24). La reazione di Imola, avantaggiata dal passaggio alla zona 2/3, è furente: Morina lavora con caparbietà un pallone all’interno dell’area e riporta avanti gli emiliani sul 27-33; un parziale ulteriormente arrotondato dall’appoggio di Capitan Aglio che costringe i locali a fermare il cronometro ed a pensarci su. Barattini, decisamente in giornata, fissa il nuovo massimo vantaggio sul +10 (28-38) al 17’. La Virtus sembra avere una marcia in più: il 15-25 di parziale del secondo parziale, permette alla Virtus di allungare sino al +13 (34-47) che chiude i primi 20 minuti.

Nella ripresa Vicenza tenta la rimonta, e approfitta delle “polveri bagnate” della Neupharma: anzichè continuare a gestire il ritmo della gara, spinta anche dal vantaggio maturato nella prima frazione di gioco, la Virtus sceglie di sfidare Vicenza a “Catch and Shoot” perdendo progressivamente lucidità e serenità. Riva – con una tripla frontale – riporta i veneti a -4 (43-47). L’abulia offensiva viene parzialmente sanata, al 24’, dalla bella penetrazione di Barattini. Nei primi 7’ del terzo parziale gli unici punti arrivano dai polpastrelli dell’ex play di Ozzano: una sua tripla ferma il parziale aperto di Vicenza e ricaccia i biancorossi a -4 (48-52 al 27’). A complicare ulteriormente la situazione il 4° fallo di Morara che riduce le rotazioni a disposizione di coach Regazzi. Sempre dalla difesa Imola ritrova la propria forza: rimbalzi e instensità permettono il nuovo allungo sul 53-63 che manda le squadre al “mini” riposo per l’ultima volta.

Riva, Terenzi e Chucchiaro – presentatisi all’ultimo quarto tutti e tre in doppia cifra – tentano disperatamente di far riavvicinare Vicenza ma Imola dice no e ritrova la meritata vittoria. E’ sempre la difesa la chiave di un ultimo e decisivo parziale Barattini (16 punti + 5 assist) tiene a distanza i veneti con la coadiuvazione di Chiappelli (MVP con 18 punti + 9 rimbalzi) che a 4’39’’ dal termine riporta Imola sul +13 62-73. E’ il sipario ad una gara che rilancia le ambizioni della Neupharma e contestualmente complica notevolmente la corsa salvezza di una Civitus sempre più pericolante.

Prossimo impegno per i ragazzi di coach Regazzi è in calendario Domenica 19 Novembre contro Lumezzane: palladue al “Pala Ruggi” alle ore 18.


Pallacanestro Vicenza-Virtus Neupharma Imola 67-85
(19-22; 34-47; 53-63)
Pallacanestro Vicenza: Ambrosetti 6, Riva 18, Pavan 1, Cucchiaro 12, Brambilla 7, Antonietti 6, Terenzi 12, Pedin, Fall, Campiello, Brescianini 5, Magagnotti. All. Cillo
Virtus Imola: Magagnoli 9, Dal Pozzo, Masciarelli 6, Balciunas 17, Barattini 16, Alberti, Morara 4, Morina 2, Ohenhen 5, Aglio 8, Chiappelli 18. All. Regazzi.
Top Scorer: Chiappelli 18 pti


Post source : Enrico Bonzanini Area Comunicazione - Virtus Imola (www.virtusimola.it)

About The Author

Related posts