29 Febbraio, 2024

EuroLeague 2023/24:
la Virtus cade a Monaco

EuroLeague 2023/24: <br>la Virtus cade a Monaco

Non bastano 15’ ottimi in avvio ad indirizzare la partita verso Bologna, il +14 cancellato nei 5’ finali di quarto sono già il disegno del finale di partita.

Il tonnellaggio e l’energia dei padroni di casa distruggono la Segafredo massacrata nel 2° tempo a rimbalzo, gli avversari tirano sempre almeno 2 volte mentre davanti si finisce sbattendo nel muro quando dall’arco Belinelli a parte non c’è luce (6/19 da 3, 3/6 per il capitano).

Divario enorme siglato in un’ultima frazione che ricalca quella col Pana in sprofondi inquietanti. Se in avvio pareva un’orchestra perfetta, il tutto si è tramutato nel nulla funzionante, guardie regolarmente battute, lunghi in ritardo sugli aiuti e forzatamente battuti a rimbalzo (-11, ben 17 sotto al prorio canestro).

Nulla da salvare, continuano le sconfitte in trasferta, mai vincente la Virtus in novembre fuori dalle mura amiche, il rientro di Cordinier e Mickey ha cambiato poco, mentre dall’altra parte pur senza Bolmaro e Obst (mancava anche Lucic ma ormai è un’assenza cronica) han ritrovato certezze, come il campo di casa, i bavaresi avevano giocato fino ad ora 3 volte al BMW Park e 7 in giro per l’Europa.

In vista del doppio confronto della prossima settimana sarà necessario resettare fisico e mente. Nulla di compromesso, ma occorre riprendere il sapore della vittoria per non gettare quanto di buono mostrato fin qua.


Banchi ripropone il quintetto delle ultime uscite, tenendo il rientrante Cordiner ancora di rincorsa, Laso va invece con un quintetto molto di peso, doppio centro e Bonga da 3, a guidare Weidemann, fino ad oggi ai margini ma partente per le assenze di Bolmaro e Obst. Virtus concentrata in avvio, muove bene la palla e l’attacco fattura, dietro si fatica nel tenere i lunghi, a metà +3 e qualche guaio ad una caviglia per Smith. I punti di Belinelli allargano il divario, quelli di Shengelia fanno +8 al primo stop con V nere meglio un po’ in tutto, brave a recuperare pure punti preziosi ai liberi.

Hackett continua a giocare alla grande ma cade nel 2° fallo da 2+1 a Ibaka, la Virtus con buoni attacchi ed un Dunston encomiabile regge e mantiene un vantaggio in doppia cifra toccano pure il +14. Perse a fila lasciano facili cesti ai bavaresi che dimezzano il divario, il finale è tutto per i padroni di casa e la Virtus va alla pausa lunga con 2 miseri punti di vantaggio. Le perse, 5 negli ultimi 5’, son state una clavata perché han tutte portato a punti in transizione, sovente con dei 2+1. Il controllo dei rimbalzi non è bastato in una partita dove dall’arco si tira poco e male.

Un punto alla volta e il Bayern sorpassa, un tripla di Ibaka a sancirlo, ora le difficoltà offensive divengono pesanti, a parte Belinelli il canestro pare stregato, pure ai liberi. Il -4 è recuperato giocando con pazienza, gli esterni continuano a bucare la prima linea bianconera e all’ultima pausa è ancora -4. Non si perdono palloni, si lasciano rimbalzi (17-4 nella frazione!), Monaco tirando peggio segna di più poiché può tirare 2 volte ad azione.

L’energia dei padroni di casa è debordante grazie anche alla panchina, la Virtus prova di nervi ma il divario si allarga ad ogni minuto col Bayern che prova pure assetti diversi, Bonga o Giffay da 4 ed un sorprendente Brankovic a far la voce grossa, a metà è -11 con difesa bucata ad ogni partenza in palleggio. La Virtus è alle corde sopraffatta in ogni parte del campo con Hackett pure fuori per tecnico e antisportivo, subendo un divario molto pesante con ben 90 incassati.

Prossima partita sarà domenica ore 20:00 in LBA alla Segafredo Arena con Tortona, streaming DAZN e RadioNettunoBolognaUno
.

Il tebellino

FC Bayern Munich-Virtus Segafredo Bologna 90-76
(20-28; 44-46; 70-66)
FC Bayern Munich: Weiler-Babb 8, Francisco 13, Edwards 12, Weidemann, Giffey 4, Bonga 10, Ibaka 24, Wimberg, Brankovic 7, Kharchenkov n.e. Booker 12, Gillespie. All. Laso.
Virtus Segafredo Bologna: Cordinier 5, Lundberg 3, Belinelli 22, Pajola 3, Smith 3, Dobric 2, Cacok 2, Shengelia 15, Hackett 6, Mickey 5, Dunston 10, Abass n.e. All. Banchi.
Arbitri: Sreten Radovic, Jakub Zamojski, Saulius Racys.


 

Post source : Luca Cocchi (©BasketCity.net)

About The Author

Related posts