22 Febbraio, 2024

EuroLeague 2023/24:
la Virtus cade anche a Istanbul

EuroLeague 2023/24: <br>la Virtus cade anche a Istanbul
Photo Credit To Matteo Marchi / Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

L’InterAir Virtus, 4 trasferte a fila, termina in quel di Istanbul con l’Efes con una tonante sconfitta, mai in partita, mai con la sensazione che questa fosse almeno accostabile. Non è tanto la classifica che preoccupa, la Virtus resta comunque al 3° posto, sono le sensazioni percepite che preoccupano.

Energie terminate, attacco che non funziona più se non con alcune idee di Belinelli, difesa con buchi mai occorsi (altro largo novantello incassato), serve rifiatare e allenarsi, soprattutto per chi fin qui ha fatto pentole e coperchi, Shengelia e Hackett, apparsi in enormi ambasce. Questa Virtus diviene così il brodo buono per un Efes reduce da ben 7 sconfitte a fila (va detto che 6 partite son state giocate in trasferta), sotto in ogni statistica, con nessuno che riesca a far la differenza, se non il solito Belinelli e un accenno di difesa di Dunston.

Il tutto pure con un Larkin lotanissimo dalle sue vette, ma ben supportato da tutta la squadra, oggi bravi ad alzare una diga difensiva ispirata dal nuovo arrivo Oncel. Da tenersi il rientro di Mickey, a fronte di segnali al ribasso di Zizic, mancano pesantemente i contributi di Lundberg (falsi i 14 totali, tutti a babbo morto) e Cordinier, ma pure Abass è parso poco influente, mentre la difesa di Pajola è stata pagata con l’uscita per falli anticipata. Ora qualche giorno a rifiatare per arrivare alla sfida con l’Asvel di giovedì prossimo, nel mezzo l’incontro casalingo di lunedì in LBA con Brindisi.


Banchi porta vari cambi rispetto a mercoledì, Belinelli, Polonara e Zizic da subito, anche Can (tra le assenze emerge quella di Clyburn) ha variazioni, con Osmani e Beaubois nei 5, mentre conferma il doppio play Thompson-Larkin. Si calvalca Belinelli che carica di falli l’Efes, le perse (Hackett 3 in 5’) lasciano però campo ai padroni di casa che sorpassano e provano a scappare a metà quarto, -4. Salgono perse e falli, si segna solo sulle ispirazioni del Beli, un Thompson leader spinge la Virtus lontanissima, -11 con difficoltà davanti e dietro. Non tira nemmeno male la Segafredo, ma getta 7 sanguinosi palloni contro la difesa peggiore della competizione, con Cordinier e Pajola a 2 falli.

Continuano i guai offensivi, la differenza d’energia è enorme, il divario si allarga a cifre inquietanti, -16 al 12’ e Banchi a parlarci sopra. A poco serve, la situazione peggiora solo, davanti non c’è luce, la palla non gira, nessuno batte l’uomo, Shengelia pare un lontano parente di quello visto nel girone d’andata, si provano Mickey e Lomazs, e proprio il lettone trova un 2+1 dopo tanti minuti di nulla. Errori imbarazzanti lasciano il campo senza nessuna contromossa ai turchi che ventelleggiano con Jones che mangia in testa a Zizic. Alla pausa lunga è -21, turchi a quota 50, Virtus che non valica i 30. 12 perse, 0 rimbalzi offensivi, metà dei tiri tentati, miglior marcatore il rientrante Mickey a 5, area che senza Dunston pare il deserto del Gobi, si può solo fare meglio, forse.

Qualcosa migliora dietro con Dunston e Pajola, ma il play con fallo+tecnico sale a 4, a metà son sempre più di 20 da recuperare. Nulla cambia, la Segafredo non c’è, 2 giocate a fila non si combinano e nonostante un Larkin mai così ininfluente la partita resta ingiocabile. All’ultima pausa è -19, ma tutto sembra già in congelatore.

Il -15 di Mickey non è gradito all’Efes che picchia di nuovo duro per tenersi vittoria e differenza canestri, caso mai dovesse servire, ad oggi il divario di vittorie è molto ampio. Per la prima volta in stagione la Virtus perde 2 partite a fila.

Prossima partita sarà lunedì ore 20:00 in LBA con Brindisi alla Segafredo Arena, streaming DAZN e RadioNettunoBolognaUno.

Il tebellino

Anadolu Efes Istanbul-Virtus Segafredo Bologna 99-75
(26-15; 50-29; 73-54)
Anadolu Efes Istanbul: Larkin 11, Beaubois 9, Bryant 21, Oncel 1, Thompson 26, Yildizli n.e. Pleiss 6, Osmani, Oturu 6, Daum n.e. Willis 9, Jones 10. All. Can.
Virtus Segafredo Bologna: Cordinier 9, Lundberg 14, Belinelli 10, Pajola 5, Lomazs 3, Shengelia 3, Hackett 6, Mickey 12, Polonara 5, Zizic 2, Dunston 4, Abass 2. All. Banchi.
Arbitri: Mehdi Difallah, Milan Nedovic, Carlos Cortes.


 

Post source : Luca Cocchi (©BasketCity.net)

About The Author

Related posts