24 Febbraio, 2024

Serie A 2023-24 Preview:
Virtus Bologna-Pallacanestro Varese

Serie A 2023-24 Preview: <br>Virtus Bologna-Pallacanestro Varese
Photo Credit To Matteo Marchi / Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Laga Basket ha pubblicato sul proprio sito ufficiale la pagina col preview relativo al match Virtus Segafredo Bologna-Openjobmetis varese, 2ª giornata di campionato della Serie A UnipolSai 2023/24. Di seguito tutte le notizie relative alla partita che si giocherà domani.

  1. Presentazione

    Reduce dal successo di Scafati in campionato e dalla sconfitta in Eurolega contro lo Zalgiris Kaunas, la Virtus Segafredo Bologna ospita al PalaDozza l’Openjobmetis Varese, vincente nel posticipo interno contro Pistoia

    Dove vederla: domenica 8 ottobre ore 19.00, DAZN.

    Arbitri: Tolga Sahin, Alessandro Perciavalle, Marco Catani.


  2. I precedenti

    Questa sarà la sfida numero 171 tra le due squadre, con Bologna avanti nel conto delle vittorie per 86-83 (a ciò si aggiunge un pareggio nella stagione 1954/55).

    Nelle partite giocate nel capoluogo felsineo, i bianconeri sono avanti 59-27 e i biancorossi hanno vinto in trasferta l’ultima volta contro la Virtus nella stagione 2017/18.

    Bologna ha vinto le ultime 9 gare giocate contro Varese.


  3. Gli allenatori

    000000000


  4. Gli assenti

    Virtus Segafredo Bologna – Ognjen Dobric è out per un infortunio alla caviglia.

    Openjobmetis Varese - Leonardo Okeke sta recuperando da una lussazione posteriore dell'anca destra.


  5. Gli ex

    Virtus Segafredo Bologna – Achille Polonara ha giocato a Varese nel biennio dal 2012 al 2014 firmando 9.4 punti e 4.8 rimbalzi di media.
    Nella prima annata alla Cimberio di Polonara, anche Bryant Dunston ha vestito la canotta biancorossa, realizzando 14 punti, raccogliendo 7.2 rimbalzi e rifilando 2.2 stoppate di media.


  6. Le parole di coach Luca Banchi

    “Ci siamo preparati ad affrontare un avversario che ha caratteristiche specifiche, diverse da quelle che siamo soliti vedere nel nostro campionato. Varese è una squadra costruita sulla creatività e versatilità dei suoi giocatori e sull’euforia della vittoria in volata contro Pistoia arriverà a Bologna con determinazione. Dovremo giocare una partita solida, contro avversari di talento che giocano ad altissimi ritmi. Controllare il ritmo e limitare le loro iniziative saranno chiavi determinanti della gara. Negli ultimi giorni abbiamo cercato di concentrarci sulla nostra continuità di rendimento nell’arco della partita, aspetto per cui abbiamo sofferto non solo nella partita con lo Zalgiris ma anche a Scafati. Per quanto sia legittimo, ad inizio stagione, avere questo tipo di discontinuità, abbiamo urgenza di lavorare su questo aspetto, soprattutto contro avversari come quelli di domani, capaci di segnare molto in qualsiasi momento della partita. Un rendimento consistente, per noi, è determinante anche per fare passi in avanti: siamo all’inizio ma abbiamo già evidenziato criticità che vogliamo minimizzare e risolvere. Varese ha costruito la squadra con la stessa visione dello scorso anno, hanno uno stile e un modo di lavorare preciso e hanno confermato un coach americano alla guida della squadra. Hanno giocatori che, per talento e caratteristiche, si faranno apprezzare durante la stagione. Anche nelle partite di Qualificazioni alla Champions League hanno dimostrato potenzialità, in due gare che oltretutto hanno accelerato il livello di conoscenza del basket europeo soprattutto per alcuni giocatori che per la prima volta si sono affacciati al nostro basket o addirittura per la prima volta al basket europeo. Sarà una partita con urgenze specifiche che dovremo sapere risolvere”.


  7. Le parole dell'assistant coach Marco Legovich

    “Veniamo dal successo casalingo contro Pistoia, una gara difficile contro un'avversaria che, come sapevamo, è venuta a Masnago molto preparata buttando sul parquet tutto quello che aveva. Noi siamo stati bravi a rimanere in partita fino all'ultimo, quando siamo riusciti ad avere il guizzo vincente grazie anche a qualche giocata individuale in attacco; difensivamente siamo stati caparbi nel trovare qualche aggiustamento che ha reindirizzato la partita dalla nostra parte come testimoniano i soli 9 punti subiti. La cosa positiva è che abbiamo finito in crescendo il match; sappiamo che ci sono ancora tante cose da mettere a posto, ma siamo solo all'inizio del campionato e quindi lo avevamo messo in preventivo. Per me e per molti dei ragazzi era la prima volta in casa ed è stata una serata entusiasmante ed elettrizzante; il pubblico ci ha letteralmente trascinato verso la vittoria dandoci una grossa spinta, soprattutto nella metà campo difensiva. Domenica andremo a giocare a Bologna contro la Virtus in un campo sicuramente difficilissimo contro quella che attualmente è forse la miglior squadra italiana avendo vinto recentemente la Supercoppa ed avendo tenuto testa ad una formazione ostica come lo Zalgiris nel suo esordio stagionale in Eurolega. Credo che più che pensare all'avversario che affronteremo, in questo momento sia più importante continuare il nostro percorso di crescita; in allenamento stiamo lavorando sul miglioramento del nostro sistema offensivo e difensivo e sul trovare un'identità. Dobbiamo concentrarci su noi stessi, ad imporre il nostro gioco e a migliorare giornata dopo giornata; ovviamente non sarà un miglioramento che avverrà in una sola partita, ma dobbiamo farlo con costanza. Questo è il nostro obiettivo primario. Dovremo giocare a viso aperto senza timori reverenziali esprimendo in campo grande fisicità perché giochiamo contro i migliori e per competere contro i migliori ci vorrà una prestazione fisica e di grande energia esprimendo sul parquet, per un maggior numero di minuti rispetto a quanto fatto contro Pistoia, la nostra identità”.


Post source : Ufficio Stampa Lega Basket Serie A (www.legabasket.it)

About The Author

Related posts