21 Settembre, 2021

Virtus senza difesa ad Avellino

Virtus senza difesa ad Avellino

Brutta sconfitta per la Virtus, travolta 96-79 ad Avellino. I padroni di casa godono della scossa portata dal cambio di allenatore, mentre la Granarolo è irriconoscibile, scarica, sempre in ritardo e a braccia basse in difesa. Una battuta d’arresto preoccupante perché la squadra non ha fatto nulla di quello che Valli aveva chiesto alla vigilia, subendo il ritmo e l’energia della Sidigas. La strada per i playoff passa per una vittoria in trasferta (Cremona o Trento), ma lontano da Bologna la Virtus deve cambiare assolutamente faccia.

LA CRONACA – L’avvio era stato incoraggiante per la Granarolo, andata sul 11-17 in un primo quarto da “vivi e lascia vivere” per entrambe le squadre. La prima a cambiare marcia è però Avellino e la Virtus resta tramortita. I rimbalzi in attacco di Anosike e la carica dalla panchina di Hanga fanno mettere la freccia ai padroni di casa, mentre i bianconeri buttano palloni su palloni e si ritrovano a -15 (47-32) all’intervallo. Nella ripresa la partita non cambia, la Virtus non reagisce e affonda anche a -27 (81-54), prima che una scarica di Hazell (15 punti nell’ultimo quarto) consenta di limitare il passivo.

LA CHIAVE – Una questione di energia ed equilibrio. La Virtus si passa poco la palla e la tratta malissimo, consentendo ad Avellino di segnare tantissimo in contropiede capitalizzando le 29 perse dei bolognesi.

I NUMERI – La Virtus tira bene (58% da due e 56% da tre), ma Avellino ha 15 conclusioni su azione 12 liberi tentati in più sfruttando le 29 palle perse della Granarolo. I padroni di casa hanno 25 assist contro 11, altro sintomo di una circolazione di palla totalmente opposta fra le due squadre.

IL MIGLIORE – Difficile salvare qualcuno da questa brutta prestazione della Virtus. Hazell (foto Serra/Virtus Pallacanestro) è quello che si avvicina maggiormente alla sufficienza chiudendo con 27 punti, 15 nel quarto periodo che consentono di limitare il passivo.

LE PAGELLE – White 5, Cuccarolo 5, Gaddy 5, Imbrò 4,5, Fontecchio 4,5, Mazzola 5, Hazell 5,5, Ray 5, Reddic 4,5.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright BasketCity

Related posts